Mario Ferrante

l'ARTISTA

I COLORI DELLO SPIRITO

“… se un artista avesse la possibilità di proiettare , direttamente sulla tela, l’immagine generata dal suo spirito, avrebbe raggiunto la possibilità di creare un’opera di grande valore e di efficacia unica. I colori che egli “vede” nel cervello sono sempre luminosi, in perfetta mescolanza, e mai illogici. Il problema è tutto nel ricreare tali cromie con i pigmenti materiali : questo è il limite da superare! Ecco perché dico che un pittore deve vedere con il cervello e pensare con gli occhi”

Aspetti della verità

“…Da anni cerco di spiegarmelo ma, per molti aspetti, l’arte assomiglia ad un miracolo..ed i miracoli non si capiscono…”

La luce

“… mi sono domandato perché mi è insopportabile la tela bianca , ed ho sempre l’esigenza di imprimerla con il giallo! …forse perché il giallo mi evoca la luce , ed io voglio adagiare i colori su di un fondo luminoso. La luce! È tutto qui il segreto dei colori! “

pensiero di H. Hesse, tratto dal suo epistolario

“…Alla gioventù vorrei dire : diventate maturi e consapevoli della vostra responsabilità prima di occuparvi del mondo e della sua trasformazione. Tanto più vi saranno dei singoli che sanno guardare al teatro del mondo con serenità e spirito critico, tanto meno esisterà il pericolo di compiere grandi stupidaggini di massa, in primo luogo le guerre…”

MOSTRA “DIES IRAE”

Amici, sono felice di parteciparvi, dopo qualche anno, la mia personale a Roma, nella sede della Galleria "Edarcom Europa" . Io sarò in galleria nella serata inaugurale e nei due giorni successivi. Sarei lieto della vostra presenza, nel rispetto delle misure di sicurezza imposte dal periodo che viviamo.

Testimonials

L’essenza di Mario Ferrante è di un colore che si colloca a metà tra l’azzurro etereo e l’indaco… è l’Eos, è quel momento magico a metà tra “non ancora sera e non più giorno”. E’ in questo arco temporale che l’artista si suggestiona e crea. Ma crea a tinte forti, l’arancio, il rosso, l’oro, il bianco luce, il giallo, si spalmano sulle tele e creano volti, le bancarelle dei mercatini di Rio, i ciclopici aeroplani negli aeroporti di città avveniristiche, le sue immancabili “nonne” bahiane. Ferrante si riconosce in una identità brasiliana soprattutto quando dipinge,ed è quando dipinge che ci si accorge che “è un bianco dal cuore nero”, come lui stesso ama definirsi.

Storico dell'arte

Italy

Articoli

L’artista e i suoi personaggi…
Da molti visitatori del grande evento alla Reggia di Caserta, organizzato da Morra Arte Studio, e che registra un numero davvero straordinario di presenze quotidiane , mi viene chiesto perché…
Non c’è posto per Jim Crown
Non c’è posto per Jim Crown sui cavalli della giostra. Sui cavalli della giostra? Un signore mi domanda: perchè ne hai tanta voglia? Io vengo dal Sud, dove al negro…
“Allievo e Maestro. Lessico famigliare
Massimo Recalcati presenta #LessicoFamigliare, #Rai3. clicca sull’immagine per vedere il video “È solo il contagio col desiderio del maestro che produce il desiderio dell’allievo. Il compito del maestro è quello…

Location

29 Viale dei Rettori
Benevento (Bn), Italia 82100

Contatti